GemellaggioAl ristorantino “Da Mario” dove si mangia bene con pochi euro, davanti ad un piatto di pasta all’amatriciana dopo un pomeriggio di lavoro al Coordinamento donne in via Castelfidardo a Roma, la sera del 15 gennaio 2016 è nata l’idea del gemellaggio con Itala e Linda: segretaria organizzativa e coordinatrice donne Fvg.

Da sempre sono convinta che è fondamentale fare rete tra i vari Coordinamenti regionali, per costruire un legame costruttivo che ci arricchisca vicendevolmente sia sul piano relazionale, che culturale e politico. Gli incontri nazionali di formazione a Roma sono –giustamente e ovviamente - sporadici per la formazione generale, da riportare poi sui territori. Ma coltivare progetti comuni tra regioni limitrofe e accomunati da uno stesso sentire è anche importante per far crescere l’Fnp.

Mi sono attivata con le segreterie e le donne del Coordinamento, per chiedere loro di lavorare in cucina (Sala polifunzionale di S.M. Assunta a Merano) e offrire nel miglior modo possibile alle 42 donne friulane in arrivo, più i 2 segretari tutta la nostra ospitalità e generosità.

Pareti di cartone6- 12 marzo -Teatro a Bronzolo - Bolzano

Replica della Commedia brillante PARETI DI CARTONE di AnnaRita Montemaggiore al teatro di Bronzolo sabato 12 marzo (in occasione della festa della donna) con la Compagnia teatrale meranese “Maidiremai.Fnp”: 11 teatranti tra cui 8 donne pensionate della FNP-Cisl meranese e 3 uomini, che finora hanno recitato in 4 repliche e ne hanno in vista altre due nel mese di Ottobre a Bassano e Marghera. Una compagnia nata un paio d’anni fa, con un pizzico di follia e voglia di vivere mettendosi in gioco (beati tutti quelli che nascono un po’ folli - ha scritto Alda Merini).

Martedì 8 marzo 2016 Bolzano
Tavola rotonda

Festa delle Donne FNP Il giorno 8 marzo alle ore 15 presso la KolpingHaus si è svolta la tavola rotonda Culture a confronto sul ruolo delle donne. I relatori sono stati il professore Claudio Calabrese e don Mario Gretter. Laura Nicolodi, del Coordinamento territoriale -BZ- donne, ha introdotto la tematica con una considerazione generale sul ruolo della donna nella società moderna, partendo dalle conquiste fatte nel corso degli anni, ma ponendo l’accento anche sulle disparità ancora esistenti e sottolineando i tanti femminicidi che purtroppo avvengono sempre numerosi. La sua conclusione è stata che le donne debbano prendere in mano la loro vita, valorizzando i propri talenti e pretendendo il rispetto dovuto come esseri pensanti e pari all’uomo.

Festa delle donne FNP Sono stata invitata a partecipare – per la prima volta - ad una colazione offerta dalle donne di Casa Basaglia: ore 9.30.

Giada Bucci, una cantante molto versatile, col suo chitarrista ha intrattenuto per un’ora le donne con problematiche psichiche con canzoni Anni Sessanta che hanno infiammato gli animi delle donne in sala in un tifo da stadio ed in cori appassionati. Incredibile l’emozione, palpabile, negli occhi lucidi e larghi sorrisi… chiedevano canzoni d’amore, battevano le mani a ritmo come ad un concerto vero e proprio. Io ho letto una bellissima poesia di Alda Merini: LE DONNE.
Avrebbero cantato tutto il giorno! Abbiamo promesso di tornare con un repertorio più ricco e a loro scelta.

Alla fine ci hanno offerto una ricca colazione a base di dolci speciali, di mousse alle fragole così buona da fare il bis senza pensare alla linea (non so resistere ai dolci!).
Ci siamo scambiate anche regalini e l’atmosfera era di normalità familiare, di simpatia ed empatia tale da far volare le ore.

Condividi questa pagina:

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn